giovedì 31 luglio 2014

Tiro a volo : come iscriversi, abilitazione e trasporto

Per frequentare una sezione di tiro si deve aver compiuto il 10° anno di età e essere in possesso dei requisiti della cittadinanza italiana e del l'assenza di carichi pendenti. Fino al compimento del 18° anno di età i requisiti devono essere attestati dai genitori o da chi ne fa le veci mediante dichiarazione. Dal compimento del 18° anno la dichiarazione é rilasciata dal richiedente.
Occorre inoltre un certificato medico dal quale risulti che il richiedente è idoneo al l'esercizio del tiro a segno e non è affetto da malattie mentali oppure da vizi che ne diminuiscano la capacità di intendere e di volere. I documenti non sono richiesti per coloro che sono in possesso:
- di un porto d'armi valido;
- di un documento comprovante lo status di appartenente alle forze dell'ordine o di ufficiale e sottufficiale  in servizio permanente delle forze armate.
Stessa regola vale per coloro che sono autorizzati a portare senza licenza le armi, a norma dell'art.37 del Regolamento per l'attuazione del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Bisogna inoltre versare la quota di iscrizione, presentare due foto formato tessera, presentare un documento di identità.
Esibire, infine, ai fini dell'esenzione dal corso di idoneità al maneggio delle armi, l'eventuale foglio di congedo militare o un documento comprovante lo stato militare al momento della richiesta.

Abilitazione: i certificati di idoneità al maneggio delle armi sono rilasciati dalle sezioni di tiro a segno nazionale. Il Presidente rilascia il certificato comprovando che il candidato é idoneo al maneggio delle armi avendo superato il corso di lezioni di tiro. Il direttore, o l'istruttore di tiro svolge il corso di lezioni di tiro e, infine, sottoscrivono la scheda che attesta la partecipazione alle lezioni e il superamento dei risultati minimi prescritti. Le schede di tiro sono conservate agli atti della Sezione, mentre i libretti di tiro personali, anch'essi allo stesso modo controfirmati, sono restituiti ai candidati.

Trasporto: per il trasporto della propria arma dall'abitazione al poligono e viceversa, può essere rilasciata all'iscritto dall'Unione Nazionale Tiro a Segno la Carta di riconoscimento per trasporto delle armi da tiro prevista dall'art.76 del Regolamento  per l'esecuzione del TULPS. La Carta di Riconoscimento é rilasciata da Presidente della Sezione di tiro a segno e vidimata dall'Autorità Locale di Pubblica Sicurezza, che vi provvede secondo le competenze stabilite dal predetto testo unico (Prefettura per le armi corte, Questura per le armi lunghe), previo accertamento dei requisiti prescritti. L'arma deve essere trasportata scarica entro custodia. 
Le armi classificate per uso sportivo a norma dell'art.2 della Legge 26 marzo 1986, n.85, possono essere trasportate sul territorio nazionale con apposita licenza annuale rilasciata dal Questore, previo accertamento dell'idoneità psicofisica e attestazione del Presidente della sezione dell'UITS, o di altra associazione di tiro affiliata al Coni, da cui risulti la partecipazione dell'interessato all'attività sportiva.


Nessun commento:

Posta un commento